“Awen. Il confine” di Monica Zunica: le caratteristiche per un fantasy originale

Cosa rende il tuo fantasy originale? Il mondo immaginario: partendo da una cultura/leggenda. È importante essere documentati. Non le solite creature magiche, prendete spunto dal mito. Non i soliti poteri. E Awen. Il confine di Monica Zunica ha tutte queste caratteristiche: Il mondo immaginario: la base narrativa di questo fantasy è un’antica leggenda gallese del V secolo. L’autrice fonde elementi della mitologia celtica e della … Continua a leggere “Awen. Il confine” di Monica Zunica: le caratteristiche per un fantasy originale

Non detti, amori, e maschilismo in “L’Abbraccio” di Ernesto Masina

Flussi di coscienza di “Lui” e “Lei” in L’Abbraccio si alternano in uno spaccato di vita fatto d’amore, parole non dette e maschilismo. “Lui”, Marco di Salerno, lavora come consulente per investimenti d’azioni nel Varese, mentre “Lei”, Elena, è un’aspirante attrice di teatro. L’Abbraccio di Enrico Masina è uno di quei testi da leggere tutti d’un fiato. Ti trascina nelle anime e nei pensieri dei … Continua a leggere Non detti, amori, e maschilismo in “L’Abbraccio” di Ernesto Masina

Recensione: “In A Minor Key” di Laura Rocca

Chi non ha mai passato un momento buio nella vita? Penso che ognuno di noi, chi più e chi meno, chi un momento e chi un periodo, abbia vissuto nel buio. Negativo, senza stimoli, con la sensazione di essere di troppo e fuori posto. Con la sensazione di essere soli e non compresi. Sherman si sente solo e pensa di esserlo. Di essere escluso anche … Continua a leggere Recensione: “In A Minor Key” di Laura Rocca

Artemisia Gentileschi, storia di un nome riabilitato

– IV – ARTEMISIA GENTILESCHI Buongiorno a tutti e bentornati alla rubrica La figura femminile nell’arte e nella mitologia. Date le temperature poco clementi di queste giornate, con l’articolo di oggi voglio rinfrescarvi la mente proponendovi qualcosa di nuovo, almeno per la maggior parte di voi lettori. Ma facciamo una premessa: vi ricordate, quando frequentavate le scuole medie, i libri di storia dell’arte? Ve lo … Continua a leggere Artemisia Gentileschi, storia di un nome riabilitato

Dacia Maraini, dal campo di concentramento a Tokyo al Premio Strega: la potenza della scrittura femminile

Scrittrice famosa e internazionale, Dacia Maraini si classifica tra le donne che hanno regalato il maggior contributo alla letteratura italiana contemporanea. Un’infanzia difficile che parte da Fiesole a Firenze e prosegue nel 1943 con la detenzione nel campo di concentramento di Tokyo. Bagheria è uno dei suoi libri più “concreti” caratterizzato da un realismo tagliente e una scrittura fluida, ma contorta, dovuta proprio a quegli … Continua a leggere Dacia Maraini, dal campo di concentramento a Tokyo al Premio Strega: la potenza della scrittura femminile